spanair-sotto-la-pioggiaDalla ricostruzione, sino ad oggi resa nota, sembra che il disastro aereo avvenuto a Barajas, sia dovuto a due eventi, il primo alla mancanza di check completo da parte dei piloti della procedura di partenza, a causa della fretta nel chiedere pista, il secondo all’anomalia del sistema di avviso che doveva segnalare l’anomalia di funzionamento dei flap.

Tutto su elPais.com

I Flap Forse i colpevoli del disastro, questo quanto emerge dalle prime analisi della scatola nera. Un importante studio di avvocati degli Stati Uniti, fa causa verso Boing.

Link all’articolo su El Pais

Il Messaggero anche riprende un articolo del Wall Street Journal

Anche i free press Spagnoli oggi affrontano l’argomento.

Articolo del quotidiano Metro

Incidente aereo all’aeroporto di Madrid Barajas. Un aereo della compagnia aerea Spanair, in partenza da madrid, alla volta di Gran Canaria, ha preso fuoco. I morti ad ora accertati sono 45 (ore 17.30 – 20 agosto 2008).

La stima è di 140 morti e 27 feriti di cui alcuni molto gravi.

La dinamica sembra ancora poco chiara, un motore ha preso fuoco in fase di decollo e successivamente l’aereo si è spezzato in due parti.

Spanair ha attivato un telefono di supporto in Spagna 800 400 200

Da El Mundo web, info da Ansa.it

La stima finale è di 153 morti e 19 feriti, partono le indagini per capire cosa sia potuto accadere.

Ma permettetemi di dire che sicuramente non è colpa del tipo di aereo e ne tanto meno del discorso low-cost, su cui tutti invece speculano. Secondo il mio modesto pareere c’è una grane componente di errore umano. Vedremo.

Si è passati alla fase di capire cosa sia realmente successo. Scartata l’ipotesi dell’incendio ad un motore, sembra che l’incendio sia dovuto a ripetuti attriti (rimbalzi) che l’aereo avrebbe fatto sulla pista in fase di decollo, che provocando scintille hanno successivamente alla rottura dell’aereo provocato anche il suo inecdio.

Una ricostruzione grafica tratta dal quotidiano spagnolo el Pais

Il 1° settembre alle ore 20, presso la Cattedrale dell’Almudena, saranno celebrati i funerali delle vittime, questo quanto dichiarato dal Sindaco di Madrid Alberto Ruiz Gallardon.

Oggi, 25 agosto, il numero dei morti sale a 154, a causa del decesso di una donna ferita, a causa delle ustioni riportate.

La salma dello Stewart Italiano, che viaggiava sull’Md82 della compagnia spagnola Spanair, è stata riconosciuta attraverso l’utilizzo del DNA. Il feletro rientrerà oggi (26 agosto) a Palermo. L’utilizzo del DNA è stato reso necessario per lui e moltissime altre vittime, a causa dello stato di carbonizzazione e irriconoscibilità dei corpi.